top of page

ESCLUSIVA Realdamico: intervista a Matilde Calamai

Aggiornamento: 7 dic 2022


La protagonista dell'intervista della settimana è Matilde Calamai.


Sempre impegnata tra lavoro e famiglia, Matilde Calamai su Instagram vanta più di 30 mila follower, che seguono con attenzione la routine quotidiana di una speaker, conduttrice, attrice, impreditrice, mamma e molto altro.



Matilde Calamai, Credit Instagram.


L'intervista


Ciao Matilde siamo lieti di averti tra le protagoniste della nostra rubrica. Siamo soliti esordire con una domanda di rito: da quanto tempo sei su Instagram, come e perché ti sei avvicinata al mondo dei social network?


Ciao, su Instagram ci sono dal 2010 più o meno, i social sono sempre stati la mia passione, ero presente già nel 2005 quando ancora non esistevano, con un blog a pagamento che era del mio ex Mazzoli: scriveva spesso della nostra vita, come si fa oggi sui social appunto, ma in quegli anni era una novità. Poi nacquero quelli gratuiti e iniziai ad averne uno tutto mio sulla piattaforma Blogger e prima della nascita di Youtube ero una delle ragazze del videofonino della 3, la prima piattaforma a proporre video e format da vedere sul cellulare. Ero in diretta quasi tutti i giorni per presentare il palinsesto della tv del videofonino e anche quella era a pagamento. Successivamente mi sono iscritta subito su tutti i nuovi social. Pensa a quanto è cambiato il mondo in pochi anni.






Proseguendo la nostra chiacchierata, vogliamo chiederti: secondo te, per essere rilevante sui social, che importanza dai, da 1 a 10, a questi fattori:


  • Aspetto fisico / Condizione economica: 2-2. Prima l’aspetto fisico era importante, oggi più naturale e semplice sei e meglio è. Le persone sono stanche della perfezione e dei filtri che ti rendono top, soprattutto i più giovani non ne possono più. Condizione economica per apparire sui social irrilevante, basta un cellulare per fare contenuti di qualità.

  • Continuità di contenuti: 10. La continuità è indispensabile, senza continuità con ci sono risultati. Io pecco spesso perché non sono molto costante.

  • Amicizia/collaborazioni con personaggi noti: 8. Anche questo aspetto aiuta a crescere tanto.

  • Qualità dei contenuti: 10. Se parliamo della parte tecnica indispensabile: alta definizione, luci etc se parliamo del format, dipende dal target.

  • Rapporto con la community: 9. Anche questo è un aspetto importante.

  • Idee tecnico-pratiche: 9. Sono Il cuore dei contenuti.

  • Bravura del Fotografo Videomaker: 7. Sarebbe fantastico averne uno sempre a disposizione! Ma chi ha un operatore o un fotografo sempre disponibile? Io realizzo video con mia figlia con il cellulare e li monto da sola. Abbiamo un canale YouTube per bambini, Chic Boom Boom, che sta funzionando bene eppure non sono una videomaker professionista.

  • Bravura del Social Media Manager: 8. Qui siamo ad uno step avanzato ed è un aspetto molto importante per crescere e affermarsi. Il problema è scegliere quello giusto e bravo davvero.




Partiamo dai numeri. Su Instagram hai circa 31 mila follower, numeri interessanti e ancora con ampi margini di crescita. Senza scendere nel dettaglio, ma se dovessi stabilire la provenienza dei tuoi follower IG, a quali nicchie le attribuiresti? Quale delle attività che svolgi ( Speaker, conduttrice, coach ecc) secondo te ti danno l’opportunità di portare piu persone a visitare la tua 'vetrina social'?


Ho molti follower uomini che mi seguivano quando ero una modella e conduttrice “sexy” , ora che sono mamma ho cambiato look e target sicuramente. Le attività che mi portano più viste sono sicuramente quelle legate allo spettacolo film, tv, radio, canzoni.







Da anni sei nel mondo della tv, che in passato era probabilmente il posto preferito di chi voleva ‘costruirsi’ una certa popolarità. Adesso - in parte - la televisione è stata sostituita dai social. Secondo la tua personale esperienza, quali sono le principali differenze tra questi due canali?


Sicuramente i social hanno una forte influenza e in futuro ne avranno sempre di più, ma nel presente, come avrai notato nel periodo Covid, la tv ha una potenza che non ha eguali…

Prova a partecipare a un programma tv famoso e vedi lievitare i follower reali come nessun prodotto venduto online. Visto però la velocità con cui è cambiata la comunicazione, direi che ci troveremo tutti sul Metaverso a breve.





E alla base della popolarità, spesso c’è anche la capacità di saper comunicare, anche se si hanno a disposizione pochi secondi (come avviene sui social). Quale importanza secondo te hanno i coach che aiutano i creator nella loro strategia comunicativa? In generale, che consigli daresti ai creator che hanno intenzione di migliorare questo aspetto della loro strategia professionale?


La comunicazione è importantissima, infatti per questo motivo ho scritto un libro e ho creato un corso per tutte quelle persone che desiderano COMUNICARE CON STILE. Prima di tutto ricordo a tutti di essere responsabili nella comunicazione, faccio alcuni esempi: molti realizzano video mentre guidano, oppure riprendono i figli senza cinture, può sembrare solo una leggerezza in realtà sono messaggi sbagliati perché i ragazzi e le persone in generale tendono a imitare.

Oppure ho visto alcuni genitori girare video bendati dove loro o i figli dovevano indovinare cosa stavano mangiando, ma se qualche ragazzino imita questo trend e al posto del cibo (per ridere) ci mette qualcosa di non commestibile può diventare davvero pericoloso. Il look, il portamento, la voce sono fondamentali per una comunicazione efficace, ma dipende molto a chi ci si rivolge.

Un tono di voce più alto, recitato e con il sorriso è sicuramente adatto ai bambini, così come vestiti sobri e colorati, mentre per un professionista un completo elegante e un tono di voce più autorevole, con tono medio basso e con pause nette sono più appropriati. Non dimentichiamoci però di essere gentili. Le persone educate sono le più belle e piacevoli.




Restando su questo tema, spesso la difficoltà principale di chi cerca di mettersi in mostra sui social è quella di mostrarsi in pubblico. A cosa pensi sia dovuta questa paura? Come si può superare? Ti è mai capitato e come l’hai affrontata?


La paura del pubblico ce l’abbiamo tutti, chi più chi meno, serve allenamento costante come in palestra. Io per esempio quando non parlo in pubblico per un po’ mi agito e ho bisogno di rilassarmi e per farlo ascolto un rilassamento guidato. Io ne ho realizzato uno che in pochi minuti ti fa allentare la tensione







Non solo Instagram. Le altre piattaforme piu usate del momento sono TikTok e OnlyFans. Due piattaforme completamente differenti, ma che raccolgono molto pubblico. Potresti esprimere un giudizio su questi due social network?


Io preferisco TikTok, Onlyfans non mi ha ancora convinta, al suo posto ho scelto BeReal, mi è piaciuta la filosofia del reale, di mostrarci così come siamo senza costruzioni di nessun genere.




E tra tutte queste attività, piattaforme e social nuovi, spesso si lascia poco tempo agli affetti personali. Probabilmente non è il tuo caso, visto che tra le protagoniste della tua vita - pure quella professionale - c’è anche tua figlia. Ci sono dei motivi particolari che ti hanno spinto a iniziare a condividere attimi di vita quotidiana con la tua Sofi?


All’inizio non ero convinta perché cercavo di pubblicarla il meno possibile, poi è cresciuta e ha iniziato a guardare, sotto la mia supervisione, YouTube e a scegliere i suoi personaggi preferiti come i Me contro Te, Mamma Giulia e figlia Chiara, Salvo e Giorgia etc. persone normali che realizzano contenuti che ipnotizzano i bambini. Facendo tv da più di vent’anni ero molto critica all’inizio, video lunghi, lenti e trovavo sciocche alcune scene, poi guardando attentamente, analizzando e cercando di capire la nuova comunicazione mi sono messa in gioco e ho iniziato a realizzare video con Sofi dimenticando tutta la mia esperienza televisiva.

Abbiamo inventato un nome, infatti siamo Le Chic Boom Boom, e creato una filosofia ispirata al nostro libro La principessa aliena e il Galateo (edito da Portoseguro editore).

L’ho coinvolta fin da subito per i contenuti, ha capito come si girano le scene, ha capito come si costruisce una storia, inventa personaggi, si occupa della regia ed è entusiasta. Ci vado piano perché non voglio stressarla, so che per la comunicazione è sbagliato ma preferisco rispettare l’età di mia figlia e non pressarla per un video in più o meno ! Per ora pubblichiamo una volta la settimana. Stessa cosa per il canto, la recitazione etc ne parliamo prima insieme poi se decide di prendere parte a un progetto lo porta in fondo, ma se non se la sente non la forzo. Tornando ai suoi YouTuber preferiti, quei personaggi che all’inizio criticavo da vecchia babbiona della tv sono diventati i nostri Guru. Speriamo di raggiungere il loro livello di fama e bravura!




Siamo giunti quasi al termine. C'è qualche progetto che hai in cantiere e di cui ti piacerebbe parlare?


Progetti sono tanti. Come Chic Boom Boom continueremo a scrivere e produrre canzoni, per ora siamo a tre ma contiamo di arrivare a 10 per realizzare il nostro album. Facciamo parte della compilation del Festival Voci d’Oro ( Concorso Nazionale per cantanti ) e abbiamo vari progetti con l’etichetta Marystar. E ovviamente continueremo a far crescere il nostro canale YouTube Chic Boom Boom. Come Matilde a breve uscirà al cinema un docufilm sulla vita di Dante “Dante la Commedia Divina” prodotto da Magnitudo Film, con Franco Ricordi. Io interpreto Beatrice.

https://youtu.be/OrN8N55P2dc. Sono anche nel cast del film “Il segreto dell’Armonia” prodotto dall'associazione Wish and Progress con Sergio Forconi, Aldo Pellegrini, Don Backy… io interpreto Carlotta la moglie di Andrea mentre Sofia interpreta mia figlia. Il mio primo ruolo importante.

Presto al cinema.




Ultima domanda: dove ti vedi tra un paio d’anni? Quali pensi possano essere i cambiamenti nel tuo stile di vita? Che importanza avranno i social nei tuoi programmi?


Vedo Le Chic Boom Boom “cantanti”, protagoniste di eventi per bambini, vedo un nuovo libro fantasy, una serie tv e un film. Ho esagerato ? (ride ndr). Se tutto va come deve tornerò a lavorare più spesso ma con mia figlia e… divertendoci. Sicuramente un ruolo importante.



Grazie Matilde, with ❤️, Realdamico

 









0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page