top of page

ESCLUSIVA Realdamico: intervista a Yelisavieta Buryak

Aggiornamento: 7 dic 2022


La protagonista dell'intervista della settimana è Yelisavieta Buryak.


Bergamasca d’adozione, ma con radici tra Ucraina e Russia, Yelisavieta Buryak è una fotomodella, influencer ma anche foodblogger, che su Instagram vanta circa 250mila followers. Carismatica e determinata, Yelisavieta riesce ad intrattenere quotidianamente la sua folta community con post e storie sempre molto apprezzate.




Foto Credit: Instagram @Yelisavietareal




L'intervista


Ciao Yelisavieta, ti diamo il benvenuto sul nostro magazine con una domanda di presentazione: da quanto tempo sei su Instagram, come e perché ti sei avvicinata al mondo dei social network?


Ciao, sono molto onorata ad essere sul vostro magazine, sono su Instagram dal 2014 ma ho iniziato ad usarlo seriamente dal 2018, mi sono avvicinata per puro caso, inizialmente non ero molto social; un giorno il mio amico mi ha chiesto se potevo posare per lui come modella per un set fotografico perché aveva comprato la macchina fotografica e allora ho fatto da modella, da lì mi ha suggerito di postare le sue foto sul Instagram per vedere un po’ cosa succedeva, ma sempre per il gioco anche perché io non ero molto pratica dei social.







Addentriamoci in questa chiacchierata. Secondo te, per essere rilevante sui social, che importanza hanno, da 1 a 10, questi fattori:


  • Aspetto fisico/Condizione economica: l'aspetto fisico al giorno d’oggi è fondamentale, dipende che genere vuoi postare però è anche vero che una ragazza dal bell'aspetto e carina sicuramente è più apprezzata e valorizzata; per esempio: modella, blogger, indossatrice, ecc basta mettersi nel gioco… direi un 8. Per quanto concerne la condizione economica non serve molto, basta usare un po’ di fantasia, con un buon gusto anche con vestiari di poco prezzo puoi fare un figurone, voto direi un 2.

  • Continuità di contenuti: continuità nei contenuti è molto importante perché più sei continua e posti dei contenuti più la gente ti segue e ti mette il “like”, direi voto 10.

  • Amicizia/collaborazioni con personaggi noti: l’amicizia ti aiuta a sviluppare più interazione con il pubblico per cui direi voto 10. Personaggi noti e famosi possono aiutarci con lo slancio di followers, direi disi voto 10 ma non è fondamentale, però è sempre un aiuto in più.

  • Qualità dei contenuti: la qualità dei contenuti e molto importante voto 10.

  • Rapporto con la community: rapporto con la community serve molto perché il pubblico vuole interazione, quindi direi un 10, deve sentirsi convolto e presente nel tuo blog.

  • Idee tecnico-pratiche: idee tecnico-pratiche, sicuramente non c’è mai niente messo così a caso, se vuoi mettere le cose così tanto per, rimarrà il tuo profilo di basso livello e non farà mai il salto di classe che deve fare tradotto non ti aumenteranno mai i followers, ecco perché è molto importante avere delle idee direi voto 10.

  • Bravura del fotografo-videomaker: sicuramente nei contenuti è fondamentale, quindi bisogna trovare un Fotografo bravo che sia in grado di valorizzare le tue capacità e la tua bellezza, in modo da esaltare il massimo. Quindi direi un voto 10.

  • Bravura del social media manager: quella sempre ed è fondamentale voto 10.




Su Instagram vanti una community composta da circa 250 mila followers, numeri importanti se si considera la media italiana dei creator più seguiti sulla piattaforma. Riesci a ricordare il momento in cui il tuo profilo ha iniziato ad avere una crescita decisa dei fan? E a proposito di fan: se dovessi descriverlo, come definiresti il tuo pubblico?


Si effettivamente adesso che ci penso è un numero davvero importante, comunque la crescita è iniziata un po’ di anni fa, dalla mia vacanza in Sardegna dove ho iniziato fare delle foto diverse, abbiamo visto con il mio ragazzo che il mio pubblico richiedeva quel genere di foto, e siamo rimasti su quella linea. Io non mi ritengo una vera influencer, piuttosto un’amica virtuale, quindi di conseguenza le persone che mi seguono li considero amici virtuali.



Il tuo feed è basato principalmente sulla tua persona. Come questa scelta ti è stata d’aiuto nella crescita social? E come ti aiuta giornalmente con le collaborazioni con i brand?


Si il mio feed è basato su di me, perché l'ho composto così da subito così come piaceva a me, e molto importante prendere la decisione già dall’inizio come vuoi impostare il tuo profilo social, e capire che contenuti appartengono a te, per avere una linea guida, per esempio io sono un’amante delle scarpe e vestiti, quindi cerco di farli esaltare sempre, così mi hanno notato molti brand di shoes, tanto vero che poi sono diventata la loro testimonial. Per avere delle collaborazioni devi essere brava a sapere valorizzare i prodotti altrui, così le aziende ti contattano e ti lasciano fare, perché si fidano di te e sanno che porteresti a casa un ottimo risultato. Chiaramente i contenuti devono essere di alta qualità con maggiori dettagli, così hai una collaborazione prolungata e continuativa, in modo da fidelizzare il tuo cliente ma far in modo che il pubblico apprezzi ciò che stai mostrando, bisogna pensare sempre al cliente e al compratore, di accontentare entrambi, allora puoi lavorare con i social.





Parlando proprio di collaborazioni e crescita, volevamo chiederti: c’è un traguardo social raggiunto che hai festeggiato con particolare euforia (soglia follower, collaborazione, subscriber Only, visual di un post ecc)?


Certamente per me ogni piccolo/grande lavoro che ho portato a casa è già un successo enorme, chiamante essere una testimonial di diversi brand mi fa super piacere, mi sono emozionata quando ho raggiunto 200 milia followers, è stato meraviglioso, quando ho avuto una collaborazione con una catena di parrucchieri molto nota su tutta la Lombardia, la loro catena è conosciuta con il nome di “JustB Parrucchieri”, ho collaborato con il “centro dentale Conti Albani”; inoltre ho fatto anche centinaia di collaborazioni con hotel e ristoranti, prodotti della cura del corpo, trucchi, trattamenti estetici, posso elencarne un sacco, è così meraviglioso, chiaramente per arrivare a questo dietro le quinte c’è davvero molto lavoro, non pensate mai che è tutto oro tutto ciò che luccica, bisogna avere la costanza e determinazione ma soprattutto passione.




Ritornando al tuo feed, vediamo che le location delle tue foto sono quasi sempre differenti, quindi possiamo dedurre che ti sposti spesso anche per creare contenuti interessanti. Come hai affrontato il periodo di chiusura forzata dovuto al lockdown?


Per fortuna durante il periodo lockdown io ho lavorato un sacco, perché per chi non sa il come mio lavoro primario vendo delle apparecchiature medicali, quindi di conseguenza ho sempre lavorato da casa tra il pc, email e mille chiamate, non ho sentito la differenza, anzi penso di aver lavorato più del solito stando a casa, poi non ho mai lasciato in stand-by il mio social, cerco di essere sempre presente.




E proprio durante il lockdown si è diffuso il fenomeno TikTok, una piattaforma che sta crescendo molto rapidamente. Cosa ne pensi di questo social network? A chi pensi possa essere utile da un punto di vista professionale? Pro e contro in generale.


Si è vero, TikTok l’ho scoperto durante il periodo lockdown, penso che sia una bella piattaforma che può far diventare virale qualsiasi persona, non serve avere certi paramenti, basta che sei simpatico e ti metti nel gioco, molti influencer hanno più successo con TikTok che su Instagram per esempio, quindi è sempre un canale di comunicazione e con un forte coinvolgimento del pubblico. Le aziende ti contattato solo quando hai un pubblico attivo, più persone vedono il loro prodotto e più gira in rete, più l’azienda ha il successo di comunicazione e marketing, come c’è un detto “basta che parlino” più o meno funziona così anche con i social.




Esporsi sui social, anche fisicamente, comporta - spesso - attacchi, critiche o avance più o meno spinte. Senza scende nel particolare, e tenendo conto della tua personale esperienza, come pensi che le ragazze debba comportarsi per non farsi pesare più del dovuto queste pressioni mentali?


Chiamante su tutti i social prima di esporsi devi mettere già in prevenzione che ci sarà sempre qualcuno che ti ammirerà e qualcuno che ti criticherà, cercherà di offenderti e umiliarti, devi essere pronta a tutto… ma te devi andare avanti con la tua testa per la tua strada, senza pensare a tutto ciò che accade attorno, le persone parleranno sempre … se sei sul social ?! E perché sei sul social ?! Se non hai social, perché non hai social e così via… se vuoi avere il successo devi prima di tutto avere dei sani valori e principi in modo che dentro di te sei inattaccabile, sai che sei nel giusto e non stai facendo niente di male, anzi cerca di dare il meglio di te; poi le critiche a me personalmente mi hanno fatto sempre crescere. Non puoi piacere a tutti, a volte le amiche stesse ti criticheranno e giudicheranno, ma poi quando te riesci ad ottenere ciò che vuoi le azzittisci, come in ogni campo di lavoro anche nella vita privata, bisogna portare i fatti e le parole lasciarle agli altri. Il consiglio spassionato è fare sempre di testa propria, ascoltare tutti e alla fine trarre le proprie conclusioni, almeno se sbagliate lo fate voi, e ricordatevi che per ogni errore esiste subito la soluzione per rimediare, per questo noi dobbiamo sbagliare per imparare, e più sbagliamo e ci mettiamo nel gioco, più velocemente cresciamo.





Siamo giunti al termine di questa intervista e come al solito vogliamo chiedere al creator protagonista della chiacchiera se ha qualche progetto in fase di sviluppo che vede protagonisti i social network…


In questo periodo ho realizzato il mio sogno è ho preso la casa insieme al mio compagno, che siamo facendo proprio in questo periodo, poi ho diversi collaborazioni molto interessanti che stanno arrivando man mano, ma prima di svelare tutti informazioni preferisco prima farle, così che ne parlano gli altri. Comunque notizia bomba: mi trasferisco da Bergamo per avvicinarmi sempre di più a Milano.




Ma la domanda finale è un’altra: dove ti vedi tra qualche anno? Pensi che i social faranno ancora parte della tua quotidianità?


Tra qualche anno penso di essere già mamma, il desiderio c’è sempre stato e mi perseguita, spero che il mio sogno più grande prima o poi si realizzerà, per quanto riguarda i social, penso che faranno sempre parte della mia vita, sono curiosa anche io su cosa accadrà tra qualche anno, perché non sono il tipo che fa mille progetti, cerco di vivere la mia giornata al meglio, giorno dopo giorno costruendo il mio presente, poi il futuro arriva se fai bene le cose ogni giorno.




Grazie Yelisavieta, with ❤️

 




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page